• Cristine Spiezia

JALANETI...

3 metodi di purificazione dell'ayurveda
ATTENTI ALLA SALUTE

Eccoci nel periodo in cui è bene essere più attenti alla salute: ci sono più sbalzi di temperatura, appena il sole cala il freddo di fa sentire. È anche quel periodo dell'anno in cui le energie sono in fase di raccoglimento. C'è bisogno di maggior silenzio e meditazione. Secondo la medicina cinese l'autunno è collegato con l'energia del polmone/intestino, l'emozione predominante è la tristezza, la malinconia. Se ci pensi è in questo periodo che bisogna avere un occhio di riguardo ai polmoni e alle vie respiratorie.


È fondamentale, quindi, preparare il corpo lavorando di prevenzione. Far sì che le vie respiratore siano forti e i tessuti del corpo presentino meno ristagno di sostanze tossiche. L'alimentazione come sappiamo è fondamentale, così come il movimento e lo stile di vita.

COME LO YOGA CI PUO' AIUTARE

Jala neti fa parte dei PANCHAKARMA

(uno dei 5 metodi di purificazione dell'ayurveda)

è la pulizia delle narici e dei dotti paranasali che utilizza acqua calda e sale (e non solo) per mezzo di un apposito recipiente chiamato lota neti, che si inserisce delicatamente all'ingresso della narice. Tenendo la testa inclinata su un lato, sopra un lavandino, si fa così scorrere l'acqua delicatamente da una narice all'altra. L'acqua passa all'interno del naso, dove si accumulano muco e batteri patogeni. Questo lavaggio nasale promuove la salute delle vie respiratorie e migliora anche la respirazione.



Kapalabhati o pulizia del cranio

è un tipo di respirazione in cui la fase espiratoria è molto attiva e avviene attraverso il naso con la spinta pressoria del diaframma. La fase, invece, inspiratoria avviene in maniera passiva. Ideale da fare dopo aver effettuato il Jala neti. Questa tecnica respiratoria aiuta a espellere tutti i residui di acqua e muco. Inoltre ha un effetto riscaldante e massaggia gli organi interni. Insomma perfetto per questo periodo invernale




Netta lingua è uno strumento per la pulizia della lingua. Di solito è in rame. E bene utilizzarlo tutte le mattine per levare i residui e tossine che si accumulano la notte sulla lingua

 

Tra due giorni ti spieghiamo come preparare il Jala Neti, come dosare acqua e sale e che altre sostanze è utile inserire all'interno.


Insomma avrai un vero prontuario per prevenire i raffreddori e congestioni nasali.


Ci sentiamo tra qualche giorno

Stay tuned


Jiva Yoga Academy


Post recenti

Mostra tutti