Alberto

Milani

Fin dall’adolescenza mi sono dedicato all’arrampicata sia come attività sportiva sia come continua ricerca dei propri limiti psicofisici in completa comunione con la natura, secondo un approccio molto vicino alla filosofia dello yoga.

Accanto all’attività outdoor a partire dal 2003 mi sono dedicato anche all’attività agonistica partecipando alle maggiori competizioni di livello italiano e classificandomi nelle prime posizioni per diversi anni. A partire dal 2009, ho deciso di abbandonare le gare per tornare esclusivamente all’arrampicata outdoor come ricerca interiore, consapevole e libera da qualunque risultato materiale e vissuta come un’occasione di crescita del tutto personale e profonda.

 

In questo contesto mi sono reso conto della grande vicinanza tra l’arrampicata e lo yoga, al quale ho iniziato ad avvicinarmi fin dal 2001 per poi praticarlo in modo continuativo dal 2007. A partire dal 2011 ho iniziato a frequentare il corso di formazione di istruttori di Yoga integrale, conseguendone il diploma nel 2014. Negli anni di pratica, oltre a studiare lo yoga, le sue origini e filosofia, ho approfondito e sviluppato le relazioni esistenti con la pratica dell’arrampicata, sia a livello fisico che mentale e spirituale. Questo percorso ha portato alla scrittura e pubblicazione del libro “Yogarrampicata – La disciplina dello yoga e la pratica dell’arrampicata” – Versante Sud, 2015 

 

Accanto a queste attività, nella mia vita mi sono dedicato allo studio delle proprietà dei materiali molecolari, conseguendo laurea e dottorato in Ingegneria dei materiali presso il Politecnico di Milano, dove ora lavoro ora come ricercatore e docente.

+39 328.5633201

  • Facebook Social Icon
 

Libro

La disciplina dello yoga e la pratica dell’arrampicata

Alberto Milani

 

Ed. Versante Sud

http://www.versantesud.it/shop/yogarrampicata/

Questo manuale si propone di illustrare la vicinanza tra la disciplina dello yoga e la pratica dell’arrampicata in tutte le sue forme. Il suo scopo non è solo quello di mostrare come le tecniche yogiche possano essere utilizzate per trarne un beneficio finalizzato all’arrampicata, sia a livello fisico che mentale, ma si propone anche di dimostrare come l’arrampicata stessa, vissuta con un adeguato approccio, diventi essa stessa una forma di yoga.

Seguendo il percorso dell’Ashtanga yoga di Patanjali, viene innanzitutto presentata la descrizione e spiegazione delle principali posture yogiche (Asana) e di alcune sequenze che ben si adattano ai climbers che sono interessati ad avvicinarsi a questa disciplina anche solo ad un livello più fisico. Successivamente, vengono analizzate diverse tecniche di respirazione (Pranayama) che possono essere di utilità per l’arrampicata per poi passare alla spiegazione di cosa è e come si pratica la meditazione e di come l’arrampicata possa diventare una meditazione in movimento. Infine, si illustra come i codici etici/morali (Yama e Niyama) dello yoga in realtà possono trovare applicazione pratica e molto attuale nel mondo dell’arrampicata.

Questa guida si rivolge sia a chi cerca nello yoga una pratica complementare e di ausilio per migliorare come arrampicatori sia a chi è interessato ad entrare nel cuore dello yoga e cerchi una visione più ampia e profonda della propria passione verticale. 

Alberto Milani

Yoga Ascent

Yoga e arrampicata: 

due discipline apparentemente lontane ma che, se vissute nel loro significato più profondo, sono due facce della stessa medaglia!

Non a caso molti arrampicatori famosi hanno reso lo yoga parte integrante della propria attività, unendo al puro impegno fisico una visione più spirituale e profonda, dove la ricerca interiore di se stessi è il fine ultimo che accomuna queste attività.

Sia lo yoga che l’arrampicata partono dal nostro corpo, utilizzandolo come un mezzo, un portale per aprire la strada verso la conoscenza di noi stessi.

L’ascesa in arrampicata o l’esecuzione delle asana (posizioni yogiche) richiedono equilibrio, forza, resistenza, flessibilità muscolare ed un’adeguata preparazione fisica su tutti i livelli che amplificano la consapevolezza del nostro corpo, la sua tonicità e il suo benessere. Il controllo del respiro permette in entrambe le pratiche di controllare la nostra energia, di depurare il corpo dalle tossine e di ricaricarlo e di mantenere una fondamentale armonia nei movimenti.

Ma questo è solo l’inizio!

Please reload

Attraverso il lavoro sul piano puramente materiale ecco che calmiamo la nostra mente, rafforziamo la nostra presenza mentale, la sua focalizzazione e la volontà di sfidare i nostri limiti e le nostre paure. Diventiamo vigili, diventiamo responsabili e ci apriamo in tutto il nostro essere…

…ed ecco che, mentre arrampichiamo o nella nostra pratica yogica, siamo completamente concentrati e focalizzati sul “qui e ora”, sul momento presente…

…e stiamo meditando! 

 

Non importa che stiate facendo asana complesse o un passaggio difficile…siete nel momento presente, in una meditazione in movimento, raggiunta attraverso il vostro corpo.

Un unione tra il vostro corpo, la vostra mente e il vostro spirito.

Unione…in sanscrito “Yoga”!

Con Yoga Ascent ci proponiamo di esplorare le connessioni profonde tra lo yoga e l’arrampicata, affrontandone sia gli aspetti più pratici e “fisici” mediante le tecniche dell’Hatha Yoga che il lato più meditativo…ed anche chiarendone i concetti più profondi e spirituali.

 

…per ampliare la consapevolezza di noi stessi e della nostra passione per queste meravigliose discipline!

 

Articoli e schede tecniche:

Il Morbo - Bouldering a Sorrento

February 6, 2016

1/2
Please reload

 

follow us

  • Facebook - Jiva Yoga

 

Jiva Yoga  COMO   |   Lombardia  ITALIA

C o n t a t t o