Testimonianze 

2011 - 16

alessia brisone.jpg

Ida Cornara: 

Lo yoga ti cambia la vita... JivaYoga ti apre il cuore. Grazie per questi due anni di condivisione yogica!

 

Silvia Raffaldoni: 

Con JivaYoga ho scoperto la magia che cercavo nello yoga e sono felice di sentirla ora parte della mia vita. Sempre di più imparo e cresco, accompagnata con determinazione e dolcezza dalla nostra fatina... tedesca! :) Grazie di cuore Bettina!

 

Francesca Mancini: 

E anche il secondo anno è passato.. termino con un bellissimo diploma, ma con ancora tanta voglia di andare avanti a imparare, conoscere, scoprire, esplorare lo Yoga a 360° ...e questo è merito dei nostri insegnanti, davvero speciali, perchè trasmettono il loro sapere con il cuore. E quando c'è il cuore, si sa, ogni cosa riesce sempre al meglio!

 

Mina Molinari

è stata davvero una giornata bellissima (esame primo anno operatori yoga), passata un po' la "tremarella" iniziale credo siamo riusciti a goderci appieno la giornata confrontandoci e approfondendo sempre di più il nostro percorso yogico!

Un grande abbraccio a tutti voi e alla nostra "tetesca" ma non troppo :)  Bettina.

IMG_3211_edited.jpg

Alberto Milani

Ciao a tutti!

Grazie mille a tutti per il percorso che stiamo facendo insieme... devo dire che se anche sono in arrivo le vacanze mi dispiace un po' che ci siano due mesi di stop ai nostri incontri...vabbè riprenderemo a Settembre più in forma e scalpitanti che mai!!!

Un grazie particolare poi a Bettina per l'aiuto, la pazienza e per il bellissimo viaggio in cui ci sta guidando...grazie Lehrerin!!! :)

 

Yvonne Conti: 

Un percorso impegnativo, ma ricco di energia, luce e armonia. Compagni di percorso e insegnanti fantastici. Bellissime anime!

Sabina Molteni

Un percorso intenso, completo, impegnativo già dal primo anno, un’occasione di approfondimento di quello che è il vastissimo mondo dello yoga, ma anche un mezzo di crescita personale e spirituale.

Andare a fondo della tecnica, della storia e del pensiero dello yoga mi ha confermato come questa antica e sempre moderna disciplina, oltre a portare benessere e equilibrio nel fisico, procuri interessanti effetti sulla consapevolezza di se stessi e l’ armonia interiore. Grazie allora a Bettina per la sua dedizione e simpatia a tutti i compagni splendidi che hanno reso un ambiente, già di per sé confortevole, ancora più speciale.

tempio_edited.jpg

Alberto Sclippa

E' davvero stata una bella giornata, anch'io mi ero un po' preoccupato per le materie da studiare, ma ho visto e so che Bettina mette a proprio agio e l'esame diventa un'altra cosa. Abbiamo condiviso una bella esperienza e spero che ne condivideremo ancora molte, anche con chi non c'era, ciao a tutti, Simone ed anche Antonietta.  

Fausta De Filippo: 

Lo yoga mi ha insegnato l'umiltà e di essere allieva ogni volta che sono sul mio mat, pronta per un nuovo insegnamento. 

yoga_esame_banner_edited.jpg

Francesca Zonca: 

Il terzo anno di formazione insegnanti yoga è stato un anno piacevolmente impegnativo.Non dimenticherò l'aver sperimentato lo yoga anche come una profonda emozione, durante la mia prima lezione di yoga in qualità di "insegnante": è stata un'esperienza indimenticabile il percepire l'energia dei compagni presenti durante la mia lezione... è stato come se per la durata della lezione, avessimo abbandonato l'identificazione con la nostra personalità... ho percepito come se le nostre anime si fossero date la mano per muoversi nelle asana, nel pranayama tutte unite.....e alla fine la meditazione ha creato un'unità ancora più grande......per riprendere poi al termine della lezione, ognuno il proprio posto nella vita di tutti i giorni....Questa esperienza mi ha lasciato nel cuore un'emozione indimenticabile!

IMG_5121
press to zoom
jiva yoga
press to zoom
IMG_4935
press to zoom
yoga_istruttori_fattoria
press to zoom
yoga_esame1
press to zoom
IMG_0268
press to zoom
IMG_0124
press to zoom
IMG_0131
press to zoom
yoga_fattoria_simo
press to zoom
IMG_1940
press to zoom
IMG_1937
press to zoom
IMG_4960
press to zoom
1/2
 

Pamela Scontrino

Il mio cammino nello scoprire lo yoga è stato un'approccio un po’ "fisico". Sono insegnante di fitness ed è facile pensare l'esigenza professionale cui mi ha spinto in tale esperienza. Ho iniziato a praticare yoga 4 anni fa, e quando ho iniziato sapevo perfettamente a cosa andavo incontro: un cammino verso la flessibilità e la tonicità. Ma mi sbagliavo perché strada facendo più credevo di aver capito cosa fosse lo yoga più mi rendevo conto che così non era!!! E' stato come immergersi negli abissi delle acque vedere il fondo capire come ci si arriva ma osservando l'orizzonte delle acque, scoprire che non ha fine che usando le "armi" insegnate dallo yoga si può scoprire ancora molto.....

Con la pratica ma soprattutto con l'insegnamento di Bettina ho imparato a non aver paura di lasciarmi andare di leggermi dentro, cosa che prima mi spaventava, mi giustificavo pensando "non ho tempo di stare qui a far niente!".

Ora il mio modo di praticare yoga è ancora "fisico" anzi forse un pò di più, ma dopo una pratica così ho bisogno di ascoltarmi e trovare quella pace che solo lo yoga può darmi. Quella pace che ha saputo sostenermi in particolari momenti difficili, in cui ho sentito un energia fantastica, credo sia impossibile spiegarlo a parole, come se non avessi mai bevuto in vita mia e all'improvviso mi sentissi dissetata!

Questo è per me lo yoga un meraviglioso viaggio che non finisce mai.... 

Donatella Forlani

La prima frase che mi è balzata in mente prima di scrivere un breve commento sul nostro percorso di Operatori Yoga (ho appena concluso la prima annualità) è stata questa: “… non si accende una lampada per metterla sotto il moggio; anzi la si mette sul candeliere ed ella fa lume a tutti quelli che sono in casa” (Vangelo di Matteo).

Riflettendo sul perché proprio questo messaggio di Gesù mi si fosse stagliato così chiaramente al pensiero ho capito che il Corso Operatori non era solo qualcosa di mio (un mio approfondimento di un’attività che già tanto mi affascinava, un mio allargare la conoscenza e la pratica di una sapienza antica nella quale ritrovavo tanto di me): era invece un’indicazione della Divina Intuizione che risplende in ciascuno di noi di ravvivare quella lampada che già brillava in me di una timida fiamma, per condividerla, perché non fosse mia, ma dispensasse luce abbondante, senza riserve né esclusioni, a tutti coloro che in un modo o nell’altro mi sono vicino;

il percorso dello Yoga, dell’unione, irrimediabilmente ci plasma ed accende una luce interiore di una brillantezza così speciale che avvolge e “contagia” coloro che condividono il nostro cammino.